Comune di Altilia » Conosci la città » Storia » Le cave di tufo

Fotogallery

  

  Affresco

RSS di - ANSA.it

Le cave di tufo

Un tempo, Altilia, era un vivido centro specializzato per le architetture e le decorazioni in pietra. Presenta numerose caratteristiche di antichità negli innumerevoli portali tufacei realizzati con pietra locale proveniente dalle “Parrere”.

Pietra decorata facente parte del portale del convento

Viene denominata “Parrere” la zona dove un tempo esistevano le cave di pietra da cui si estraevano i blocchi per ricavarne i conci per le costruzioni. Le finestre, i balconi e gli ingressi delle case più antiche, sono ornati da meravigliose cornici in pietra, a manifattura locale, alcune delle quali rispecchiano preminentemente lo stile rinascimentale, per cui l’arte dello scalpello dei migliori maestri altiliesi si imponeva alla considerazione ed all’apprezzamento dell’intera regione.
L’influenza artistica di queste antiche maestranze è presente in molti centri limitrofi tra cui Cosenza, precisamente nei lavori di restauro dei capitelli e delle colonne del Duomo. Questa arte è espressa magnificamente nei numerosi portali in tufo locale e dalla magnifica architettura dello storico Convento di Santa Maria delle Grazie, tenuto a suo tempo dai Padri Conventuali, edificato presumibilmente intorno al ‘500.

Stemma

Comune di Altilia (CS)
Via Convento - CAP 87040 - Altilia (CS)
Tel. 0984  96 40 94 - Fax 0984  96 43 28
P.IVA 00532000780
http:\\www.comune.altilia.cs.it   

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.187 secondi
Powered by Asmenet Calabria